Divoratrice seriale di telefilm.

Esiste una parola per identificare una persona che adora guardare i telefilm?
Da di tutti i tempi! Unisco le ultime novità, con vecchi mostri sacri di oltre 20 anni fa.
Tanto per farvi capire questi sono quelli visti negli ultimi 3 mesi.

Li adoro perchè mi fanno compagnia mentre faccio le cose, anche  ora per esempio mentre sto scrivendo , tengo di sottofondo questo.

la-locandina-di-strega-per-amore-100391_jpg_191x283_crop_q85.jpeg

a questo aggiugeteci i film, ed i libri… insomma, poi non chiedetemi come mai non so molto di quello che fanno in tv, sia italiana che tedesca..

No vabbè!

11-18.jpeg
Oggi sono esattamente 11 anni che scrissi: “ciao” sul Persbaglio(Cannocchiale).
Sono tantissimi.
Praticamente questo “mio figlio” è preadolescente.
E come ogni preadolescente è diventato molto faticoso per me.
Non posso negare una certa stanchezza e non più spontanietà.
Il fatto che per quasi 6 mesi è stato completamente abbandonato, fa di me anche una pessima genitrice… Non vi preoccupate: nella vita reale non ho figli, e non a caso!
La monotonia, che non fa parte della mia vita reale, mi sta poco alla volta uccidendo in quella virtuale. Non mi piace più Facebook, ormai è diventato un ricettacolo di gente frustrata che urla ed offende tutti, pensando che questo sia normale e non abbia conseguenza nella realtà.
Non ho mai seguito altri social, pensate che mi annoiò anche Anobi, che di per sè adoro.

Il blog, ora come ora si sta distaccando sempre di più da quello che ho dentro.
Sento l’esigenza di parlare di più, ma capisco anche che non sono in grado di tirare fuori le cose che ho dentro, e poi sinceramente, quello che ho dentro non è molto differente da quello che ha dentro altri milioni di persone.
Non sono mimimante preoccupata dalla perdita di persone, non me ne è mai importato.
Non ho mai cercato , quelli che adesso si dicono Like, non me ne è mai fregato niente di veder crescere le visite o i miei “iscritti”.
Ci credete che non vado mai a vedere quanta gente viene a visitare?
E credo di avere 250 persone che sono iscritte ed a me sembrano così tante!!!
Ho sempre cercato, almeno qui sul blog, di fare qualcosa che mi rendesse felice, visto che ci dedico tempo e non vengo retribuita per questo.

Ultimamente non mi diverto più, già ve l’ho detto. Per questo mi presi il periodo di riflessione.
In quei mesi mi è successa una cosa veramente bella. Ho ricevuto almeno 30 email di alcuni di voi, che mi chiedevano espressamente di tornare, e di rimettere le foto stupide, le foto belle, le foto di gatti, le foto di animali.
Mi è stato chiesto esplicitamente di essere un’ isola felice, dove non compare mai una foto che non sia spiritosa o comumque che faccia strappare un sorriso.
A questo appello non ho potuto tirarmi in dietro.
Perchè solletica il mio senso di egocentrismo che da sempre mi ha spinto a voler essere colei la quale che con la battuta pronta o con unaa butage, smorza i toni, o fa fare una risata.
Credo che il mondo sarebbe migliore, se tutti noi, almeno una volta al giorno, guardando un estraneo facessimo un sorriro.
Credo che il sorriso sia contaggioso.
Il sorriso fa bene al cuore… anche i gattini… ma questa è un’altra storia.

Allora: nonostante tutto mi trovo qui, a festeggiare 11 anni di qualcosa che è cambiato mille volte e che sicuramente cambierà altre mille.

Come sempre, e mai quanto quest’anno è verissisimo, se sono qui è solo per voi.
Grazie infinite che mi manifestate affetto, interesse… e direi dopo 11 anni, di cui 7 qui su WordPress, amicizia.
Grazie per strare qui dopo ancora tutti questi anni.
Grazie infinite.
Adriana

Giri domenicali.

Qui, per gli standard italiani, la domenica è “morte e disperazione”.
Una delle prime cose che, ahimè, ti manca appena arrivati sui lidi Teutonici sono i giri domenicali per i centri commerciali.
Qui esistono i centri commerciali, che fanno orario 9-21 dal lunedì alvenerdì, ma il sabato fanno falle 10-20, e naturalmente la domenica sono chiusi. Ci sono due aperture l’anno di domenica, una ogni 6 mesi, ed è solamente dalle 12-18.
Premettendo che lo trovo giustissimo, sia per la famiglia dei commessi, per i commessi stessi, in questo modo, per fortuna, così si è “costretti” a fare altro e soprattutto all’aperto.
I tedeschi hanno il culto di fare le cose all’aperto, proprio loro che hanno questo clima così poco mediterraneo… Certo molto spesso rifondono in grandissimi luoghi al chiuso, ma sono solo  e soltanto luoghi dove si fa tantissimo sport.
Esistono luoghi dove ci si può arrampicare, luoghi dove si corre con le bici, luoghi dove si nuota,insomma luoghi dove passare l’intera giornata ma stando sempre in perenne movimento.
Visto che io non sono quel tipo di persona, io e lo sport abbiamo una relazione a distanza e per di più complicata, io preferisco di molto l’andare ad espolare.
Dopo tre anni nel Bayer posso dire di aver visto molto, assolutamente non tutto, ma diciamo tutto quello che viene consigliato nelle guide turistiche.
Posso dire che comunque le cose più belle sono proprio i luoghi che non si trovano nelle guide.
Tornando quindi a cosa fare la domenica, io ed il Consorte, ce ne andiamo in giro a visitare i dintorni.

Ieri abbiamo visitato tre posti tutti e tre si trovano nella Foresta Nera.
La torre di Sommerberg.
Il paesino sotto Bad Wildbad.
il monastero di Hirsau

Mi dispiace per le ignominiose  foto, i luoghi che ho visto io ieri erano 1000 volte più belli di quelli che mi vi metterò qui nel blog, per questo ho messo anche i link. Vi suggerisco di aprirli e anche di perdervi nelle foto di google immagini.
Non vi posso spiegare quanto sia bello tutto quello che ho visto ieri

Per prima cosa abbiamo vivistato il Sommerberg ( La montagna dell’estate).
Peccato solo il freddo e la completa mancanza di sole fino a che non siamo scesi dalla torre, naturalmente!
Salire sulla torre costa 9 euro, e si sale di ben 40 metri.
La cosa più divertete, ahimè non l’abbiamo potuta fare, scendere, dopo che si era arrivati in cima, con lo scivolo.
Ahimè era chiuso, a causa del freddo.
Da tornarci assolutamente in estate.img_7178img_7179img_7180img_7181img_7183img_7184img_4748img_7192img_4760img_4757img_7187img_4758img_4756img_4750img_7190img_7189

Quest’ultima è una foto panoramica.img_7191

Scesi dalla montagna, ci siamo fermati al paesino che si trova lì sotto:Bad Wildbad.
Famosissimo luogo termale.
Era pieno di persone anziane in sedia a rotelle che si godeva il , tanto agognato, sole.
C’era tutto uno sciabordio dell’acqua, una cosa incredibile, tre secondi dopo essere scesa dalla macchina, dovevo andare in bagno a fare pipì!!!
Luogo meraviglioso, suggestivo e soprattutto molto rilassante.
Pieno di Hotel termali. Pieno di panchine, pieno di verde ma sopratutto piena di edifici in stile liberty.
Siamo entrati dentro a quello che oggi è un cinema König-Karls-Bad, con sala concerti e sala conferenza una vera meraviglia per gli amanti dei primi del 900.

dkh_kiwi2.jpegforum-koenig-karls-bad_903.jpeg
Ho deciso assolutamente di tornarci, per passarci un weekend rilassante in mezzo alle acquette calde.img_7195img_7196img_7197img_7194
di questo paese non abbiamo fatto foto, andatevele a vedere su google immagini:
Bad WildBad
Ultima e completamente inaspettata tappa è stato il monastero di Hirsau.
Volevamo fermarci in un paesino più avanti, ma appena abbiamo visto lo scheletro dell’abbazia, abbiamo frenato e siamo tornati indietro!
Veramente suggestivo, malinconico e molto gotico.
Bellissimo.

img_7198img_7200c2df2e9b-a83f-49ce-a053-d1b7d5a02afaimg_7199eae4cc57-7efb-4d68-acba-34d7a9daba7916997264_10212639468851203_653050897_n17012638_10212639468411192_1252841293_n17028957_10212639468891204_384290160_n17028734_10212639469411217_703408833_n17005978_10212639468011182_18331606_n17035190_10212639468651198_1685815691_n16996851_10212639469291214_2042598366_n17035354_10212639469211212_2012557448_n17006150_10212639469051208_1902631848_n16997523_10212639468251188_925133656_n
Questo è tutto.
Siamo usciti di casa alle 10 e siamo tornati alle 18: distutti.
Il mio conta passi ieri sera segnava: 19.391 passi.
Stamattina ho fatto fatica a scendere dal letto!
Vabbè, ora, dopo avervi raccontato il mio weekend, me ne vado a sistemare casa.
Ci rivediamo domani.
🙂

 

 

 

 

 

Credo di averlo già scritto ma…

… il cielo di Roma èmolto più brillante del cielo Tedesco.
Anche quando è brutto tempo, risulta molto più brillante e più bello di qui.

cielo1.jpeg

All’inizio della mia vita in Germania, stilai una lista delle cose che mi mancavano dall’Italia.
Me la sono ritrovata in mano proprio ieri, sistemando delle cartelle che avevo sul cellulare.

  1. il cielo Romano.
  2. Cornetti alla crema
  3. Supplì
  4. Mercatini di vestiti, con relativo “smucino”
  5. Biscottini
  6. foto nei cimiteri
  7. uova di Pasqua
  8. Colomba Pasquale
  9. Pastiera napoletana
  10. Pandoro

Le cose che mi mancano dall’Italia sono per la maggior parte mangerecce….
Da come potete ben vedere, tutto il mio magone, potrebbe essere spazzato via da un buon e fornito supermercato italiano.
In effetti essendo la Germania un paese pieno di Italiani, almeno un supermercato Italiano ogni 50 km lo si trova.
Quindi con il passare degli anni li ho scovati e posso quindi depennare i numeri: 5-7-8-10.
Per il resto però nulla.
E’ vero che quando parto torno sempre con la valigia della tipica immigrata.
Questa volta sono tornata con una teglia di lasagne ( metà al sugo e metà ai 4 formaggi), due fette di porchetta per il consorte, e una confezione di bieda ed una di cicoria ripassata in padella, caramelline ambrosoli al miele. Tutta merce rara. 🙂
Nonostante quello che trovo e quello che mi porto, ancora ci sono cose che proprio non riesco a supplire in nessun modo, perchè l’unica maniera sarebbe cucinarmele da sola, ma con i supplì e con i cornetti ho avuto davvero tante difficoltà.

A parte il cibo le uniche altre due cose di cui qui proprio non mi capacito che non ci siano i mercatini e le foto nei cimiteri.
Tanto quanto i mercatini lo capisco anche, visto che normalmente dentro i negozi è normale e facile trovare capi d’abbigliamento tra i 5 e 10 euro.
Per lo “smucino” ci sono i flohmarkt, quello che maggiormente si avvicina all’idea di mercatino, solo che quasi sempre sono cose usate dalle stesse persone che le vendono, e spesso si tratta di vera e propria immondizia.
Ma come sia possibile che sulle lapidi non ci siano foto, bè questo secondo me è la cosa più sconvolgente.
Io non sono religiosa, nè praticante nè credente, ma ho sempre avuto un “attrazione” per i cimiteri. Vivendo a Roma e purtroppo avendo avuto un amico che da piccolo è stato messo lì, bazzico il Verano da quando avevo 15 anni, e pur essendo per un triste motivo, ho sempre apprezzato l’andarlo a trovare. La passeggiata durava molto di più del dovuto, perchè mi sono sempre “persa” per i vicoli, guardando le foto e leggendo le date ed immaginandomi che vite avessero vissuto chi ora stava lì.
Il Verano è un cimitero vecchio, ricco di bellissime statue e cripte, lo so che questo fa di me una fans del gotico… ma effettivamente lo sono.

Qui in Germania ci sono solo lastre di marmo. Al massimo ci si può trovare su, oltre al nome, la data di morte. Spesso neanche c’è a data di nascita. Lo trovo assurdo.
Vabbè, dopo essermi fatta conoscere per la stramba che effettivamente sono, vi auguro una buona giornata.
Ci rivediamo domani, con cose più allegre e divertenti.

 

Ci rivediamo tra due lunedì

16652695_10212483184384189_1815625396_n.jpegVi auguro un buon fine settimana ed anche un buon inizio della prossima.
Questa settimana  starò a Roma.
Ci rivediamo lunedì 20.
Persbaglio.